Come sarà o come gia’ si presenta il Secondo Atto della tua vita? Hai un progetto per i tuoi anni “anta”?

Ci sono persone (ormai molte) che arrivate alla maturità hanno perso o lasciato per motivi vari il loro lavoro e che perciò necessitano di riprogrammare il loro futuro e trovare una nuova strada.

Per loro come per altri è arrivato il momento di fare nuovi progetti e pensare seriamente alla fase successiva della loro vita: il secondo atto.

Allora se ti trovi in una di queste situazioni

  • Sei ultraquarantennie o ultracinquantenne
  • Hai smesso la tua attività per scelta o per crisi di mercato
  • Hai un’ ampia esperienza di lavoro e consolidate competenze professionali
  • Sei alla ricerca di  qualcosa di diverso nel lavoro ma anche nella vita
  • Non possiedi però sufficienti elementi per decidere come cambiare
  • Avverti la mancanza di confronto. la solitudine e il vuoto attorno a te

Sei nella situazione ideale per applicare un efficace metodo di cambiamento.
Ecco da dove iniziare

1. Concediti tempo, supera il senso di colpa di non andare sempre di fretta….. rallenta

Concediti un po’ di tempo. impara l’arte del non fare nulla!
Lasciati il tempo di esplorare, riflettere e valutare.
Non fuggire davanti alla sperimentazione della novità e all’incertezza. Spesso la vera sfida è prpprio ridurre la velocità e concederci di provare come non abbiamo mai fatto sino ad oggi. Rinuncia alla vita frenetica e impara a convivere con l’impazienza

2. Allenati a tenere la tua mente aperta

Nuovi modi di vivere in tempi diversi  offrono inevitabilmente un ventaglio più ampio di  possibilità. Concediti il tempo per riflettere sulla vasta gamma di direzioni che potresti prendere. Fai attenzione a tenere un atteggiamento mentale aperto in cui non escludi niente a priori.

3. Entra in modalità diesel

Se sino a oggi hai corso e sei stato/a uno sprinter ora stabilisci la tua velocità di crociera ideale … che non sia troppo veloce.
Poi inizia ad approfittare delle occasioni che ti si presentano lungo la strada. Parla con più persone possibile, apri nuovi contatti uno dopo l’altro , attiva la tua socialità riavviando le  parti della tua mente che sono rimaste inattive negli ultimi anni solo perchè non c’è stato tempo di usarle.

4. Scrivi i tuoi nuovi Obietti

Metti nero su bianco quali sono i tuoi obiettivi da oggi in poi .
La seconda parte della tua vita è il momento perfetto per essere davvero creativi.
Dove vuoi veramente vivere? Quanto tempo vuoi dedicare al lavoro? Quanta flessibilità è importante per te? Come creerai una nuova rete di conoscenze? Quali modalità ti guideranno?
Poi trova il modo di attuare gli obiettivi, ma sii sempre flessibile, se qualcosa non funziona cambialo

5. Non riempire completamente la tua vita: allarga spazi, tempi, relazioni

Assicurati di rinnovare le modalità usate sino ad oggi, e per essere efficace non permettere che la tua vita si riempia nuovamente senza lasciarti nessuno spazio di manvore, incluso il non fare niente, che si può rivelare più fruttuoso di tutto il resto. Cosa vuoi fare veramente nel prossimo tratto di vita?

6. Apriti a tutte le nuove opportunità.

Nonostante l’opinone comune e la creatività e l’apertura mentale della seconda parte della vita possono essere il tuo punto di forza
Un approccio elastico e  adattabile può apportare  leggerezza ed energia in molte cose che facciamo semplicemente perchè ci concediamo ciò che non ci siamo permessi neanche di esplorer nel  passato. Questa può essere la parte più emozionante e di conseguenza più innovativa del nuovo tratto di vita futura che ti appresti a trascorrere.

In questo tuo secondo atto della vita ci saranno  momenti di stanchezza e  mancanza di fiducia in te ma se applichi i punti che hai appena letto ne trarrai grando benefici

Buon Viaggio


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *